STORIA, TURISMO E DESERTO

La Tunisia vanta una serie di attrative che sarebbero il vanto di un paese assai piu grande: Spiagge meravigliose, un deserto magnifico e un gran numero di siti storici risalenti ad un periodo compreso fra 2500 anni fa e l'epoca in cui l'antica città di Cartagine dominò l'interno Mediterraneo occidentale. Le spiagge sono  tuttavia la principale carta vincente della Tunisia e costuiscono la base su cui poggia la fiorente industria turistica del paese. Da molto tempo centri costieri come Hammamet, Monastir e Port El Kantaoui sono mete di vacanzieri  che sono in cerca di cieli azzurri, mari  e attrative culturali tra le più significative del Nord Africa. Per molti viaggiatori comunque, l'attrattiva principale è costituita dalla possibilità di esplorare il Sahra, il più grande deserto del mondo che copre l'estremità meridionale della Tunisia. Le regioni poste ai margini del Sahara offrono spunti interessanti quanto il deserto stesso: basta citare a tal proposito gli spettacolari villaggi berberi sulle sommità delle colline nella zona degli Ksour attorno a Tataouine, il vilaggio troglodita di Matmata, le scintillianti distese di sale dello Chott El Jerid  che producono i così detti "miraggi" e le incatevoli vecchie città-oasi di Nefta e Tozeur. Grazie al suo vivace passato la Tunisia possiede un gran numero di siti di intreresse storico rilevante.  Ben poco è rimasso di Cartagine, cirondata dai lussuosi quartieri della periferia nord di Tunisi, ma altrove nel paese sopravvivono alcune magnifiche rovine romane. L'anfiteatro di El Jem, ad esempio,  è uno dei più bei monumenti romani in Africa, seguito a ruota dalle rovine di Boulla regia, Dougga e Tuburbus Majus. Il museo del Bardo a Tunisi ospita una  favolosa collezione di mosaici romani che è tra le più importanti del mondo. La cultura islamica ha creato in Tunisia esempi architettonici imponenti, fra cui i possenti bastioni delle città arabe di Sfax e Sousse e la medina di Tunisi, un gioiello di archiettura islamica che ha più di mille anni.

La Tunisia è un paese di sorprendente eterogenità, infatti se il Nord  roccioso (Tell) con le sue  località a dirupo sul mare e le sue insenature poco conosciute rapprenta un luogo  affascinante e ricco di avventura, La costa (il Sahel) con i poli turistici vanta le spiagge più  bianche e pulite del paese, con le  strutture alberghiere dotate di tutti i comfort necessari per un turismo di qualità e benessere. Inoltre il deserto del Sahara che al suo tradizionale fascino esoterico e conturbante di sempre,  ha aggiunto in questi ultmi anni la presenza di  beauty farm e sofisticati centri SPA & Thalasso all'interno delle stesse Oasi, lontane dal mondo, paradisi di pace e relax dove abbandonarsi nei vapori dei profumati e tipici hammam.


INFORMAZIONI TECNICHE
  • Documenti
    Carta di identità valida per l'espatrio  o Passaporto. Per i ragazzi di età inferiore ai 15 anni , sprovvisti di passaporto  è richiesto il tesserino/certificato di nascita con il timbro dell'ufficio passaporti.
  • Ingresso in Tunisia
    A bordo dell'aereo verrà distribuita una carta di sbarco che dovrà essere compilata con i dati anagrafici,la nazionalità, la professione, i dati relativi al documento ed i motivi del viaggio. La ricevuta dovrà essere conservata con cura perchè richiesta al momento del  rientro in Italia.
  • Valuta e cambi
    La valuta nazionale è il Dinaro Tunisino equivalente a circa 0.89 centesimi. L'importazione  e l'esportazione di tale valuta è vietata e tutte le operazioni di cambio devono essere effettuate presso le Banche e gli alberghi autorizzati, che sono obbligati ad applicare il medesimo tasso di cambio e relativa ricevuta.
  • Lingua
    La lingua ufficiale è l'arabo, anche se la maggioranza della popolazione parla correntemente il francese. Grazie al primo canale della RAI, perfettamente captato  nella maggior parte del Paese ed al continuo flusso turistico, una buona parte dei Tunisini comprende  e parla anche l'italiano.
  • Clima
    La temperatura è tipicamente Mediterranea. La vicinanza al mare di giorno mitiga la calura estiva mentre di notte provoca un'escursione termica che rende più fresco e tollerabile il caldo.
  • Artigianato
    Sia nelle città che nei piccoli villaggi  si possono trovare caratteristici  mercati "Souk"  ricchi di oggetti  di ogni genere. La produzione di artigianato è varia e spazia dalle ceramiche ai gioielli in argento, agli oggetti in pelle. Particolarmente pregiata è la produzione di tappeti a Kairouan.

  • Abbigliamento
    Durante i tour e le escursioni è consigliabile un abbigliamento pratico con scarpe piuttosto comode, cappello ed occhiali da sole. Ricordiamo che durante la visita alle Moschee si dovranno evitare pantaloncini corti o abiti troppo scollati.
  • Cucina
    La cucina Tunisina è ricca di varie specialità. Il piatto nazionale è il cous cous a base di carne o agnello o di pesce.Altro piatto tipico è il  "brik" composto da una sottile sfoglia di pasta ripiena all'uovo con tonno, verdura o gamberetti. Le spezie e le salse piccanti accompagnano molte delle loro specialità  ed in alcuni casi vengono servite anche come antipasto, come ad esempio la famosa "aiza". I dolci, principalmente a base di datteri, sono gustosi, ed i vini locali abbastanza apprezzabili. Un ottimo amaro tipico  come  il "Thibarine" o  l'immancabile the alla menta chiudono egregiamente i pasti.
  • Collegamenti telefonici
    L'Italia e la Tunisia sono collegate in teleselezione. Il prefisso internazionale è 00216 seguito dl prefisso urbano (71) per Tunisi e dintorni,  (72) per Hammamet, (73)Sousse, Port El Kantaoui, Monastir e Mahadia, (74) per Sfax, (75) per Gabes e Djerba, (76 per )Gafsa e Tozeur. Dalla Tunisia per chiamare l'Italia bisogna comporre lo 0039 seguito dal prefisso urbano preceduto dallo 0 per i telefoni fissi e senza per i cellulari.

INFORMAZIONI SUL VOSTRO SOGGIORNO
  • I trasferimenti in arrivo e partenza.
    Al vostro arrivo in  Tunisia i nostri assistenti/corrispondenti  provvederanno ad indicarvi il mezzo previsto per il trasferimento in hotel. Tutti i trasferimenti di arrivo e partenza vengono espletati con i mezzi più idonei : autovettura, minibus, pullman.
  • Le escursioni
    Tutte le escursioni sono acquistabili direttamente in Tunisia attraverso il nostro corrispondente in loco.
  • Selezioniamo gli hotel con cura
    Tutti gli hotels sono tra i migliori nella loro categoria  e dotati di ogni comfort. Le camere come da regolamento internazionale devono essere rilasciate entro le ore 11 del giorno di partenza.

LE LOCALITA' SULLA COSTA BIANCA

  • Hammamet

    La Tunisia, uno dei paesi in crescita riguardo al settore turistico, porta avanti nel mercato la sua perla più preziosa: Hammamet.

    Situata nella penisola di Cap Bon ed , Hmmamet è circondata da stupende colline ricoperte da una vegetazione rigogliosa.
    Oltre alla natura incontaminata dell'Africa , la cittadina Tunisina  si contraddistingue per la sua straordinaria cultura e il folklore che si annusa per le strade  della medina (città vecchia) tra le mura risalenti al XVI secolo e tra i coloratissimi mercatini.

    Hammamet però vi stupirà anche per le spiagge ancora vergini, per le baie da sogno e per i villaggi e resort che renderanno il vostro soggiorno incantevole e che non esiteranno a regalarvi ogni notte degli spettacoli veramente straordinari tra musica e teatro.

    Hammamet, il paradiso per chi decide di immergersi nella storia e nella cultura di un paese antichissimo e per chi invece è ancora attaccato al vecchio modello di vacanza balneare: sabbia finissima, acqua limpida, sole e relax e balli sfrenati nei club aperti fino a tarda notte.

  • Monastir
    Monastir si trova sulla punta di una piccola penisola rocciosa che separa il golfo di Hammamet dal golfo di Monastir. Sulla punta del promontorio si trova il porto turistico (Marina) ricavato fra la punta stessa e le due isolette prospicienti il promontorio (isola di Sidi El Gadamsi e isola di Lostaniah). Alle spalle della Marina si trova il cimitero di Sidi El Mazeri, con ad ovest il Mausoleo di Bourguiba e ad est il Ribat e la Grande Moschea. La moschea Bourguiba si trova alle spalle del cimitero nel centro della città. Di fronte a Monastir, a circa 16 km a est, si trova l'arcipelago delle isole Kuriate, che costituiscono un riserva naturale della Tunisia.La principale attività della zona è costituita dal turismo. A nord di Monastir, verso Sousse, si trova la zona balneare di Skanes ove sono sorti numerosi alberghi e resort che sono in grado di offrire una ricettività di circa 20.000 posti letto. Oltre al turismo le altre attività economiche riguardano le industrie tessili per il trattamento della lana, la produzione di sale, sapone, e olio d'oliva, oltre alla tradizionale attività peschereccia. La città ha una famoso ribat (monastero-fortezza), fondato nel 180 d.C., a cui si deve il suo nome. A Monastir è nato il primo presidente della Tunisia, Habib Bourguiba, cui è dedicata una moderna moschea, completata nel 1968. La zona di Monastir-Skanes- Susa è servita dall'aeroporto internazionale Habib Bourguiba.Monastir presenta diversi luoghi di interesse turistico. Il Ribat di Harthema è probabilmente la principale attrazione di Monastir. La sua costruzione è stata avviata nel 796, ma poi ha subito diversi rifacimenti. Gli ultimi restauri sono stati fatti considerando che oramai non serve piu per scopi militari. La parte più antica è quella intorno alla torre di vedetta, mentre le mura a sud di questa sono del IX secolo, e le mura settentrionali risalgono all'XI secolo. Alcune piccole aree sono state costruite nel XVIII e XIX secolo. Oggi il cortile è utilizzato per rappresentazioni teatrali e per spettacoli serali. Nel 1976 il regista Franco Zeffirelli giro' nel ribat alcune scene del film per la TV Gesù di Nazareth. La Medina è cambiata totalmente nel 1960, vaste aree sono state abbattute, e sostituite con strade aperte e piacevoli edifici con portici. Della medina originale sono rimaste solo alcune aree, e la maggior parte di queste sono fittamente occupate da bancarelle turistiche.Il Museo Islamico è ospitato nella ex sala della preghiera al piano superiore del Ribat di Monastir. Vi si trovano una interessante collezione di monete del X e XI secolo, iscrizioni coraniche del VIII e XII secolo, tessuti, vetri, articoli di bronzo, antiche ceramiche tunisine, gioielli e un astrolabio del 927 proveniente da Córdoba.Le Moschee: La principale moschea di Monastir è collocata accanto al ribat. Ha una pianta a base quadrata e fu costruita nel IX secolo, e successivamente ricostruita nell'XI. L'altra moschea importante è la moschea Bourguiba costruita nel 1963. Nonostante la sua giovane età, è stata costruita secondo schemi tradizionali. Le porte in legno di teak sono state costruite da artigiani di Kairouan. La sala della preghiera e' ornata con 86 colonne di marmo rosa. Puo' ospitare fino a 1.000 fedeli.Il mausoleo di Bourguiba è stato costruito a partire dal 1963, e ha molte somiglianze con i tipici santuari islamici dedicati ai santi (zawiyya). È formato da 3 cupole (2 verdi e una dorata) e 2 minareti che segnano l'ingresso al complesso. Habib Bourguiba è stato il primo presidente della Tunisia, e anche se non è mai stato eletto dal popolo in elezioni libere, è generalmente considerato come il padre della moderna nazione. Bourguiba morì nel 2000 e fu sepolto qui. Prima di lui i suoi genitori e sua moglie erano stati entrambi sepolti nel mausoleo.
  • Sousse

    Susa (arabo: سوسة, Sūsa; francese: Sousse) è una città di 220.000 abitanti della Tunisia, capoluogo del governatorato omonimo e terza del paese per popolazione (dopo Tunisi e Sfax), nonché uno dei suoi poli turistici più importanti. Nel 1988 la sua medina è stata inserita tra i Patrimoni dell'umanità dall'UNESCO.
    Fondata dai Fenici di Tiro nel IX secolo a.C. col nome di Hadrumete, rimase indipendente ed autonoma per vari secoli. Cadde nella sfera di influenza cartaginese probabilmente nel VI secolo a.C., rimanendo coinvolta nei conflitti della città punica. Fu saccheggiata dal siracusano Agatocle nel 310 a.C.
    Durante la terza guerra punica fu conquistata dai romani, che la chiamarono Hadrumetum e la ridussero in colonia, capoluogo della provincia africana. Nel III secolo a.C. divenne capitale della provincia di Bizacena.
    Rasa al suolo dai Vandali nel V secolo, la città ebbe il nuovo nome di Iustinianopolis nel periodo di dominio bizantino e rinacque con gli Aghlabidi con il nome di Sūsa nel VII secolo, riscoprendo tutta la sua importanza di centro strategico e nevralgico di scambi. Dal suo porto partì nell'827 la spedizione arabo-berbera, guidata dal qādī Asad b. al-Furāt, che approdò in Sicilia, strappata dopo alcuni decenni di duri combattimenti ai Bizantini per diventare parte (per poco meno di due secoli e mezzo) dei domini musulmani (cosiddetta dār al-Islām).
    Considerata la perla del Sahel - il celebre litorale tunisino - la città è diventata negli anni settanta capoluogo dell'omonima wilāya (governatorato), toccando da un punto di visto demografico la cifra di circa 135.000 abitanti.
    Museo Nazionale [modifica]
    Il suo Museo, protetto dai Bastioni, secondo in Tunisia per importanza solo dopo il Bardo, conserva gelosamente autentici capolavori che testimoniano un passato maestoso. Al momento è chiuso per alcuni restauri, e le sale saranno riaperte solamente dal 2010: è visitabile solamente il cortile interno della kasba, dove il Museo ha sede.
    Grande Moschea [modifica]
    La sua grande moschea, costruita rimpiazzando una qal‘a (fortezza) ed il suo ribāt (caposaldo affidato alle cure di devoti musulmani incaricati di sorvegliare il territorio, intendendo questa funzione come un vero e proprio jihād), rivelano l'importanza che gli Aghlabidi accordarono alla città.
    Chiesa di San Felice [modifica]
    L'unica chiesa cristiana della città è dedicata a san Felice, costruita nel 1913: precedentemente una cappella omonima era presente all'interno dell'antica medina, ma con la seconda guerra mondiale venne distrutta e cadde in abbandono. Dal 1964, grazie alla convenzione bilaterale Modus Vivendi fra le autorità vaticana e tunisina, la chiesa è affidata alla comunità cattolica locale. Il suo stile si riferisce a quello romanico, anche se diverse decorazioni interne riprendono numerosi elementi tipici della chiese paleocristiane, in ricordo delle celebri catacombe cittadine, note per la raffigurazione di un Buon Pastore. Il suo porto e la sua medina (parte antica e centrale d'un centro abitato in ambiente islamico) attestano l'incessante attività, trasformandosi oggi in importanti testimonianze turistiche

  • Port El Kantaoui
    Si dice di Port El Kantaoui che è un po' la Saint-Tropez tunisina. L'atmosfera qui è delicatamente raffinata, niente lustrini, niente affollamento, il tutto sul bordo di una marina che accoglie  ogni giorno sia yacht che navi da crociera. Si deve scegliere Port El Kantaoui per il fascino, per l'atmosfera che vi si respira nella stagione di vacanze e per le spiagge, fra le più belle della riviera tunisina.

  • Madhia
    E' una città costiera della Tunisia, posta all'estremità meridionale del Golfo di Hammamet, a 205 km a sud di Tunisi. Capoluogo del governatorato omonimo, costituisce una municipalità di 45977 abitanti (2004).Costruita all'origine su una penisola di 1400 metri di lunghezza e 500 metri di larghezza, la città è stata uno dei primi porti pescherecci del paese. Col passare degli anni l'attività turistica ha pesato sempre di più sull'economia locale. Infine Mahdia è un centro terziario in sviluppo che presenta da alcuni anni un polo d'insegnamento superiore (rinomata è l'Institut d'économie et de gestion aperto nel 1999).
    Se il centro storico di Mahdia è situato sulla penisola, la città moderna si è estesa verso l'entroterra, specialmente i quartieri di Hibun e di Zouila.
    La sua posizione strategica e le sue fortificazioni permisero alla città di giocare un ruolo di primo piano nel bacino del Mediterraneo fino al XVI secolo. Il primo stanziamento nell'area dell'attuale Mahdia fu un villaggio fenicio, diventato poi romano con il nome di Aphrodisium. La galea di Mahdia, affondata nel I secolo a.C. e carica di oggetti d'arte ateniesi è stata ritrovata a 6 km a largo di Mahdia. Questo fa della città uno dei più ricchi siti di archeologia sottomarina della Tunisia.
    Nel 916 (303 dell'Egira), il primo Imam/Califfo fatimide Ubayd Allah al-Mahdi vi fonda la città attuale, cui dà il suo nome, Mahdiya. Praticamente inespugnabile da terra e in posizione adatta ai progetti espansionistici della dinastia verso l'Oriente e il Mediterraneo,la città diventa ufficialmente capitale dei Fatimidi nel 921 rango che perderà nel 973 a favore de Il Cairo. Lungo tale arco di tempo vi furono costruiti la residenza califfale e il palazzo del principe erede al-Qa'im bi-amr Allah, la Grande Moschea, un sūq, ben due arsenali e una poderosa cinta muraria dotata di bastioni terrestri e marittimi nella quale risultava inserito il porto, base dell'efficiente flotta navale con cui i califfi Fatimidi tenevano sotto scacco le coste del Mediterraneo. Importante nodo del commercio marittimo, vi fiorirono gli studi e la medicina, la letteratura e la poesia.
    Assediata per otto mesi (944-945) dai Kharigiti sotto il comando di Abu Yazid, la città seppe resistere vittoriosamente. Nel 1057, i principi Ziridi vi si rifugiano di fronte alla minaccia dei Banu Hilal. Alla loro corte troverà ospitalità per una ventina d'anni il poeta esule Ibn Hamdīs, massimo esponente della poesia siciliana di lingua araba.
    Il normanno Ruggero II, Re di Sicilia occupa la città nel 1148 e ne mantiene il potere fino alla sua caduta, nei primi giorni del 1160, per mano degli Almohadi. La città perde così la sua importanza politica a favore di Tunisi.
    In epoca hafside, l'anno 1286 Mahdia viene attaccata e distrutta dalla flotta aragonese comandata dal celebre ammiraglio Ruggiero di Lauria. Potrà essere parzialmente ricostruita solo nel 1360. Nel 1390 dopo la perdita delle sue posizioni commerciali in Tunisia a favore della Repubblica di Venezia, la Repubblica di Genova organizza una spedizione militare, volutamente definita una nuova crociata, col pretesto di combattere la pirateria dei barbari contro i cristiani. Ottiene così l'assistenza da parte di un corpo anglo-francese comandato da Luigi II di Borbone. Mahdia, difesa dagli arabi di Bougie (Béjaïa), di Bona, di Costantina e di altri paesi del Maghreb, venuti in soccorso dei tunisini, resistette a tutti gli attacchi, e gli alleati sono obbligati a riprendere il mare dopo sessantun giorni di combattimenti infruttuosi.
    Mahdia è presa poi nel XVI secolo dal corsaro Dragut che ne fece il suo rifugio Carlo V d'Asburgo lasciò la città nel 1550. Gli Spagnoli vi restarono fino al 1554, quando gli Ottomani presero il controllo di Mahdia. La città ritrovò così la sua calma e il suo porto peschereccio rifiorì.


 

ImageSlideShow requires Javascript
  • Le offerte di mediterraneo travel
  • Le offerte di mediterraneo travel


***SCORRI QUI IN BASSO TUTTE LE NOSTRE OFFERTE SPECIALI: TUNISIA, GRECIA, LAMPEDUSA, PANTELLERIA, SICILIA***

  • TUNISIA - SPECIALE MINI TOUR PASQUA E PONTI 2019 TOUR SAHARIANO ESCLUSIVO - AVVENTURA E RELAX 4X4

    Tipologia di offerta: Volo +  mini tour sahariano in 4X4  con Guida parlante Italiano!
    Trattamento:
    Pasti da programma ( bevande escluse) - 
    Partenza:
     PASQUA dal 18/04 al 22/04  PONTI dal 25/04 al 29/04 e dal  02/05 al 06/05 e dal 30/05 
     al 03/06  da Milano,  Bologna, Roma, Palermo, Catania

    Prezzo: da € 450   per  persona + tasse aeroportuali  e quota di iscrizione.
    Codice offerta:
    OF1105  - Combinazione : 5giorni /4 notti 


    alt alt alt


    VIAGGIO ESCLUSIVO IN FUORISTRADA: Un emozionate tour nel  deserto, alla scoperta di Oasi Sahariane, siti archeologici e monumenti di età romana di indiscussa bellezza. Inoltre entrerete a contatto con gli usi e i costumi della gente del luogo: Da El Jem alle abitazioni trogloditiche di Matmata, scavate nelle terra, dalle Oasi di Montagna: Chebika, Tamerza e Nefta, ai  paradisi naturalistici  incastonati  nel grand Canyon  tunisino. Ed ancora  le  passeggiate sulle dune in totale armonia con la tranquillità del deserto, il profumo del the alla menta  da consumare davanti ad uno spettacolare tramonto. Le nostre guide specializzate vi faranno esplorare un paese di grande interesse storico culturale, ma sopratutto vi garantiranno una vacanza all'insegna dell'avventura, del relax e del comfort. Programma per soli adulti! 



  • OFFERTE LAMPEDUSA ESTATE - ESTATE 2019 RESIDENCE TERRANOVA: VOLO + SOGGIORNO IN RESIDENCE LAMPEDUSANO
    alt
    Tipologia di offerta: Volo + Soggiorno in Residence  con tutti i comfort in tipico stile Mediterraneo!!!
    Trattamento:
    Volo diretto + Soggiorno 8gg/7nts  in solo pernottamento - SCOOTER incluso!!
    Partenza:   25 Maggio 1-8-15-22-29  Giugno 6-13-20-27 Luglio 3-10-17-24-31  Agosto 7-14-21-28-Settembre   
    8 giorni/7 notti da Bergamo, Milano Malpensa, Bologna, Verona, Venezia, Genova, Torino, Roma
    Prezzo: da € 349 per  persona + tasse aeroportuali e assicurazione medico + bagaglio no stop
    Codice offerta: OF1103 
    alt alt alt
    Info struttura: il Residence Terranova è situato vicino la località di Cala Creta e  a pochi minuti dalla Guitgia. Il residence è ubicato in una zona tranquilla e allo stesso tempo a pochissimi minuti dal centro del paesino. Ogni villeta  della struttura ha tutto quello che serve  per donarvi  il comfort necessario per una piacevole e indimenticabile  vacanza a Lampedusa! La struttura è dotata di bilo arredati e corredati, climatizzati, solarium  attrezzato e barbecue.


  • OFFERTE LAMPEDUSA ESTATE- ANTEPRIMA ESTATE 2019 RESIDENCE VILLA DELLE ROSE LAMPEDUSA CON PISCINA PRIVATA
    villa_delle_rose_lampedusa
    Tipologia di offerta: Volo + Soggiorno in Residence  con piscina e a 400 metri dalla spiaggia!
    Trattamento:
    Volo diretto + Soggiorno 8gg/7nts  in solo pernottamento
    Partenza: 25 Maggio 1-8-15-22-29 Giugno 6-13-20-27 Luglio 3-10-17-24-31  Agosto 7-14-21-28 Settembre 
    8 giorni/7 notti da Bergamo, Milano Malpensa, Bologna, Verona, Venezia, Torino, Genova, Roma.
    Prezzo: da € 399  per  persona + tasse aeroportuali e assicurazione medico + bagaglio no stop
    Codice offerta: OF3366 
    alt alt alt
    Info struttura: il Residence Villa delle Rose è situato vicino la località di Cala Pisana a pochi metri dalla spiaggia di sabbia fine. Il residence è costituito da 9 unità abitative ( mono, bilo e trilo) tutte arredate,corredate e climatizzate, tutte di elevato standard qualitativo. Aree attrezzate con barbecue, patio,. solarium. Inoltre troverete grande ospitalità e gentilezza che vi faranno apprezzare questo magico luogo.

  • OFFERTE LAMPEDUSA ESTATE - PRENOTA PRIMA ESTATE 2019 VOLO+ HOTEL SOLE 3* SUP A POCHI PASSI DALLA SPIAGGIA DELLA GUITGIA
    hotelsole_lampedusa8
    Tipologia di offerta:Volo + Soggiorno in mezza pensione
    Trattamento:  Volo diretto + Soggiorno 8gg/7nts in camera doppia ( giardino o piscina)  + mezza pensione ( bevande escluse)
    Partenza: 25 Maggio 1-8-15-22-29 Giugno 6-13-20-27 Luglio 3-10-17-24-31 Agosto 7-14-21-28 Settembre  
    8 giorni/7 notti
    da Milano Malpensa, Bergamo, Bologna, Verona, Venezia, Genova, Torino, Roma.
    Prezzo: da € 720    per persona + tasse aeroportuali
      e assicurazione medico + bagaglio no stop
    Codice offerta: OF1134
    alt alt alt

    Info sulla strutturaL'hotel si trova in una bellissima posizione , a 100 metri dalla spiaggia di sabbia della Guitgia e offre ai clienti in soggiorno un'atmosfera conviviale e confortevole. Caratteristiche essenziali di questo Hotel a Lampedusa sono la gestione familiare e cura diretta dei proprietari.


  • OFFERTE LAMPEDUSA ESTATE - ESTATE 2019 RESIDENCE MAREBLU: VOLO + SOGGIORNO IN RESIDENCE FRONTE MARE
    mareblu_residence
    Tipologia di offerta: Volo + Soggiorno in Residence  a 80 metri dalla spiaggia della Guitgia !
    Trattamento:
    Volo diretto + Soggiorno 8gg/7nts  in solo pernottamento -
    Partenza: 25 Maggio 1-8-15-22-29 Giugno 6-13-20-27- Luglio 3-10-17-24-31Agosto 7-14-21-28 Settembre  
    8 giorni/7 notti da Bergamo, Milano Malpensa, Bologna, Verona, Venezia, Genova, Torino, Roma
    Prezzo: da € 449 per  persona + tasse aeroportuali e assicurazione medico + bagaglio no stop
    Codice offerta: OF1111

    alt  alt  alt
    Info struttura: il Residence Mareblu è ubicato in una splendida posizione fronte mare a soli 80 metri dalla bellissima spiaggia della Guitgia e a circa 200 metri da Calacroce. La struttura,  gestita ottimamente,  è composta da mono /bilo /trilo  ed è adatatta a tutte le esigenze dei clienti. Tutti i locali sono climatizzati , con angolo cottura e sono  arredati e corredati con semplicità e gusto. Ampio salarium e doccia esterna. Ottima soluzione per un piacevole soggiorno nella meravigliosa  isola Lampedusa.



Mediterraneotravel.net  è un marchio HAKUNA TRAVEL
Assicurazione  Polizza Allianz  R.C Num°40750080- RC14
P.IVA  06062420820
Tel. Booking  Bergamo  035 0460070 
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  

CATALOGHI

LOCANDINE

I PARTNER